LE VILLE E I GIARDINI MEDICEI CANDIDATI AD ENTRARE NEL PATRIMONIO UNESCO

gigante di pratolino

Sono in tutto 14 i giardini e le ville candidate

Le ville e giardini medicei di Toscana sono candidati ad entrare, nel 2012, nel patrimonio Unesco. L’annuncio è dell’assessore regionale a cultura, turismo e commercio, Cristina Scaletti, dopo aver preso visione della lettera che l’ambasciatore italiano presso l’Unesco, Maurizio Enrico Serra, ha scritto al direttore del Centro per il patrimonio mondiale, con sede a Parigi. La trasmissione del dossier di candidatura è il primo passaggio ufficiale. Seguirà l’istruttoria e il sopralluogo dei commissari nominati.

“E’ una prima vittoria – commenta con soddisfazione Scaletti -. Le ville e i giardini medicei, per qualità architettonica e valore storico, sono patrimonio di tutti e come tale vanno riconosciuti. In particolare, la Regione Toscana è proprietaria della Villa di Careggi e ha già in cantiere diversi progetti. L’obiettivo è di rendere questa struttura meravigliosa sede del museo della libertà d’informazione.”

Sono in tutto 14 i giardini e le ville candidate: Giardino di Boboli (Firenze), Giardino di Pratolino (Vaglia, Firenze), Villa di Cafaggiolo (Barberino di Mugello, Firenze), Villa Il Trebbio (San Piero a Sieve, Firenze), Villa di Careggi (Firenze), Villa Medici di Fiesole (Fiesole, Firenze), Villa di Castello (Firenze), Villa di Poggio a Caiano (Prato), Villa la Petraia (Firenze), Villa di Cerreto Guidi (Firenze), Palazzo di Seravezza (Lucca), Villa La Magia (Quarrata, Pistoia), Villa di Artimino (Carmignano, Prato), Villa di Poggio Imperiale (Firenze).


About the Author

giacomo.bartoloni

Professionista dell'informatica e mugellano. Follow me on Twitter - LinkedIn profile - Google+

Trovaci su Google+